Il sito www.pelle-secca.it contiene materiale promozionale autorizzato ai sensi della vigente normativa in materia di pubblicità sanitaria.
OK

Xerosi cutanea e prurito nel paziente diabetico

I soggetti affetti da diabete, soprattutto di tipo II, spesso presentano una intensa xerosi cutanea, sia perché manifestano una diminuita secrezione sebacea e sudoripara, sia per la compromissione dei nervi periferici legata all’iperglicemia cronica.

È noto che: la maggior parte dei soggetti affetti da diabete presenta malattie della pelle

  • la secchezza (xerosi) della cute dei piedi nel diabetico può manifestarsi con desquamazione, screpolature e ragadi, che possono rappresentare la premessa per infezioni della pelle e la formazione di ulcere
  • molte ospedalizzazioni tra i diabetici riguardano problematiche legate al piede

La xerosi cutanea, nel paziente diabetico, si manifesta molto spesso a livello del terzo inferiore della gamba, ma anche alla superficie laterale del piede e alle dita dei piedi, ove è possibile osservare un’accentuazione della tessitura cutanea e la presenza di squame furfuracee, di piccole dimensioni, spesso associate a intenso prurito.

Nella persona diabetica, il prurito si manifesta anche in altre sedi cutanee: condotto uditivo, regione ano-genitale, palmo delle mani e pianta dei piedi. Il prolungato grattamento determina frequentemente la comparsa di abrasioni e desquamazione cutanea. Ne consegue un ispessimento superficiale cutaneo (lichenificazione) che contribuisce ad alimentare la sensazione di prurito, creando così un circolo vizioso. Inoltre è possibile osservare anche la comparsa di ferite da grattamento o esiti che si presentano come croste siero ematiche.

Il prurito è correlato alla gravità del diabete: più il diabete è controllato e minore è la sua incidenza.

Per curare la secchezza cutanea e il conseguente prurito nel soggetto affetto da diabete è possibile ripristinare a barriera cutanea utilizzando creme emollienti a base di glicerolo e paraffina utili anche nella riduzione del prurito senile da xerosi cutanea; inoltre, è importante detergere in modo poco aggressivo utilizzando detergenti come Dexeryl Cleansing Cream che rispetta o ripristina lo strato lipidico superficiale.

  • L'uso di una crema emolliente in pazienti diabetici è utile nel prevenire l'insorgenza di complicanze a livello del piede
  • Il primo passo per ridurre xerosi e ipercheratosi sta nel mantenere una buona idratazione della pelle
  • L'applicazione della crema emolliente Derexyl riduce la desquamazione già dopo 15 giorni di utilizzo